Museo del Balì e Parco dei Mostri nelle nostre mire

Siamo stati un po’ fermi, per via degli impegni “domestici” ma adesso che il tempo sembra essersi assestato su temperature primaverili ed estive, siamo di nuovo pronti con lo zaino alla mano! Nel nostro mirino ci sono sia il Parco dei mostri, sia il Museo del Balì. 

Fino a questo momento ho ragionato forse un po’ troppo sulla destinazione ottimale per i bambini, cercando esperienze significative e costruendo per loro un divertimento che ad alcuni può essere sembrato anche “ridondante”. Per questo ho deciso di mettere in programma due visite in due “strutture” già organizzate, il tutto su suggerimento della nonna!

Se qualcuno di voi, come me, fosse interessato a queste escursioni, ecco di seguito qualche foto e qualche informazione utile da apprendere prima di programmare gli spostamenti.

Il Parco dei Mostri di Bomarzo

Ha un sito internet ufficiale veramente molto grezzo dove si spiega a grandi linee l’origine di questo parco

Fu ideato dall’architetto Pirro Ligorio uno dei più grandi architetti della seconda metà del 1500 italiano … e forse oggi un po’ troppo poco ricordato. Pirro Ligorio per il Cardinale Ippolito II d’Este realizzò Villa d’Este a Tivoli. Su commissione del Principe Pier Francesco Orsini realizzò il Parco dei Mostri di Bomarzo.

Le sculture che adesso popolano il parco, sono state ricavate dagli enormi blocchi di peperino che un po’ dappertutto si trovano nella valle. Ne nacquero giganti, eroi, mostri e sirene. Sempre sul sito si spiega che ci sono tantissime statue e attrazioni ma si può effettuare una selezione seguendo la guida realizzata dall’attuale gestore del parco.

Questa è la tabella con tutte le indicazioni ma forse per le famiglie è importante conoscere anche gli orari e i costi dell visita. In questo periodo il parco è aperto dalle 8.30 alle 19. U bambini fino a 4 anni entrano gratis, i bambini da 4 a 13 anni pagano un biglietto ridotto di 8 euro mentre gli adulti e tutti i ragazzi che hanno compiuto 13 anni, pagano 10 euro. Questo è il  numero del parco da chiamare sempre prima della visita, per conferme e informazioni utili: 0761924029.

Il museo del Balì

Con questo museo torniamo su un grande classico: il museo della scienza. Ce ne sono diversi in giro per l’Italia e forse il più famoso è quello di Napoli. Tuttavia la struttura che è a Perugia è stata costruita seguendo i dettami del Vietato non toccare ed è indicato per tutti i bambini e ragazzi curiosi. Si spiega sul sito ufficiale del museo del Balì:

l Museo del Balì è un museo della scienza interattivo, ospitato in una stupenda villa settecentesca nel comune di Saltara a 15 km da Fano.
La pecularità di questo museo è la possibilità di avvicinarsi in maniera divertente e stimolante alla scienza che si nasconde dietro alla vita quotidiana attraverso postazioni interattive che spaziano dalla percezione alla fisica e alla presenza di un planetario e di un osservatorio astronomico.
Il museo rispecchia la ormai collaudata filosofia “hands-on” – Vietato NON toccare! – nella comunicazione della scienza.

Una tabella riassume gli orari di apertura del museo ma forse quel che c’interessa di più sono i costi d’ingresso. Sorprendente il numero di sconti previsti e di servizi forniti. In generale il costo è di 7 euro per gli adulti e 5 euro per i ragazzi dai 5 anni in su. Ecco le altre informazioni utili.

Gratuità: bambini da 0 a 5 anni, secondo figlio, soci Touring Club Junior (se accompaganti da adulto pagante intero), accompagnatori di diversamente abili.
Ridotti: bambini da 6 a 10 anni, diversamente abili, soci Touring Club Italia, soci COOP alleanza 3.0, soci Mondoparchi.

L’accesso all’area esterna del museo, al bookshop e al Bar Solaris è gratuito.
Gli spazi del Museo e del Planetario sono accessibili ai visitatori diversamente abili grazie all’abbattimento delle barriere architettoniche, la presenza di un ascensore, rampe e servizi igienici dedicati.
Sono altresì allestite e rese disponibli ai neo-genitori aree per l’allattamento e il cambio dei neonati.

 

 

Annunci

Una risposta a “Museo del Balì e Parco dei Mostri nelle nostre mire

  1. Pingback: Musei della tortura in giro per l’Italia | bambini al seguito·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...